Scadrà il 12 agosto il progetto pilota della Commissione europea prevede un bando destinato ai cosiddetti “makers” (artigiani, creativi, designer, ecc.), che potranno usufruire di iniziative a sostegno della mobilità e dello scambio di esperienze tra industrie culturali e creative.

Si chiama Makers’ Mobility, coinvolge hub creativi, “maker-spaces”, fab-labs e vuole favorire l’apprendimento formale e non formale e sistemi di sviluppo delle competenze a livello transettoriale.

Il progetto sarà un primo passo verso la creazione di un Quadro Europeo per la mobilità dei creativi e lo scambio di buone prassi e iIl budget a disposizione è di 350.000 euro con cui si cofinanzierà una sola proposta per l’80% dei costi totali.

Possono partecipare al bando organizzazioni profit e no-profit, enti pubblici, organizzazioni internazionali, università, istituti d’istruzione, centri di ricerca con sede negli Stati membri dell’Unione Europea. Il partenariato deve includere enti di almeno 3 paesi diversi, tuttavia le proposte dovranno dimostrare di avere un impatto su un ampio numero di paesi europei e paesi confinanti con l’UE e di avere un carattere multisettoriale.

Maggiori informazioni QUI.