Valentinolascia Parigi per Milano. C’è voluto il Coronavirus per riavere, dopo 13 anni, la sfilata di Valentino in Italia. La Maison annuncia che la prossima collezione per la primavera-estate 2021 sarà quindi presentata il prossimo 27 settembre, in occasione della Milano Fashion Week, che si terrà dal 22 al 28 settembre.  Ritornare a Milano sarà un modo per ritornare alle proprie radici, Milano sarà una nuova opportunità e un grande progetto per il nostro Paese.

Un cambio di rotta importante per la maison di moda che con l’incalzare della pandemia ha ritenuto rischioso sfilare in Francia. Così la pensa il direttore creativo Pierpaolo Piccioli, che già a metà luglio ha presentato l’evento per l’haute couture con una installazione-video a Roma, allo Studio 10 di Cinecittà.

“Sentiamo sia più etico realizzare il nuovo show in Italia, a Milano, ha detto Jacopo Venturini, amministratore delegato di Valentino. Crediamo fortemente che questo progetto contribuirà a sottolineare l’importanza di essere parte di un sistema moda rappresentato sia dalla Camera Nazionale della Moda Italiana che dalla Fédération de la Haute Couture et de la Mode”. Aggiunge Jacopo Venturini: “Nello scenario attuale ci troviamo costretti ad anticipare decisioni che tutelino le nostre risorse più importanti, le persone, e che esplorando opportunità alternative mantengano il nostro brand rilevante”.

Non ci sono dubbi che il calendario milanese a questo punto sia davvero interessante: tra il ritorno in patria di Valentino, il debutto della coppia Miuccia Prada-Raf Simons, e le sfilate di grandi come Dolce&Gabbana, Fendi, Versace e Giorgio Armani (tra gli altri), una tornata che rischiava di essere ancora una volta schiacciata dall’emergenza per il Coronavirus, si avvia a essere una delle più vivaci degli ultimi anni.