News

News

Amazon fa disegnare la collezione dai follower

amazon_follower

Amazon Fashion ha lanciato la collezione ‘The Drop by You’. Dopo il successo di ‘The Drop’, una limited edition disegnata nel 2019 dalle influencer internazionali di maggiore successo, la piattaforma ha svelato una nuova linea firmata da stilisti altrettanto particolari.

Gli oltre 90mila follower di Instagram, infatti, sono stati coinvolti nella scelta di colori, tessuti e stili da moodboard basate sugli attuali e upcoming fashion trend. La collezione in edizione limitata, disponibile esclusivamente per 30 ore a partire dalle ore 18.00 del 5 febbraio sull’app di Amazon o su amazon.it/thedrop, comprendeva sei articoli venduti a un prezzo compreso tra 27,90 e 47,90 euro.

Presentando l’iniziativa, Karthik Anbalagan, Head of New Programs di Amazon Fashion, ha commentato: “Seguiamo sempre i nostri acquirenti e ascoltiamo i loro feedback per ispirarci, migliorando ogni giorno le nostre selezioni e offrendo shopping experience innovative. Questa linea è unica perché abbiamo coinvolto le nostre consumatrici che hanno partecipato in prima persona e abbiamo seguito le loro opinioni per creare dei pezzi che sappiamo ameranno”.

News

Acquisti un falso? Per la Z Generation è tutto ok

fakefake

L’acquisto di prodotti contraffatti non solo è una scelta consapevole, ma è anche dichiarata. È quanto emerge dal preoccupante report elaborato dall’International Trademark Association americana sulle abitudini di consumo della Z Generation, i nati tra il 1995 e il 2014. Secondo il recente studio, il 71% dei rispondenti ha acquistato un prodotto fake nell’ultimo anno. Il potere di acquisto limitato è il principale motivo che spinge i giovani all’acquisto di prodotti non autentici.

Il dato incoraggiante è che il 35% prevede di acquistarne meno in futuro. Tuttavia, il 64% dei giovani intervistati conferma di aver avuto un’esperienza positiva nell’acquisto di prodotti contraffatti.

L’acquisto di merce contraffatta non riguarda solo la Z Gen. Secondo un report del marchio di software Incorpo, nel 2019 il 26% degli acquirenti ha comprato per sbaglio un prodotto fake, di questi il 52% ha quindi perso fiducia nel marchio, ma il 32% ritiene invece che comprare prodotti contraffatti di abbigliamento, gioielli e pelletteria sia del tutto accettabile.

Piers Barclay, Chief Strategy Officer di Incorpo, prova ad elaborare una strategia per combattere la contraffazione: “È importante investire nell’educazione all’acquisto da parte di figure leader come influencer, marketplace digitali, legislatori, brand, motori di ricerca, tutti impegnati nel combattere una caduta ancora più profonda negli abissi del mercato nero”.

News

Milano Moda Donna, oltre 180 appuntamenti

Bottega-Veneta

Milano Moda Donna fa il pieno di eventi. La Camera Nazionale della Moda Italiana ha svelato il calendario della prossima edizione della manifestazione dedicata alle collezioni femminili A/I 2020-21 che si svolgerà dal 18 al 24 febbraio. Sfileranno 54 collezioni e sono previste oltre 90 presentazioni e 32 eventi per un totale di 188 appuntamenti. Torneranno in passerella Moncler e Philipp Plein, in formato co-ed, mentre debutteranno nel calendario di Milano Moda Donna Ports 1961Gilberto Calzolari e Vìen, entrambi supportati da Cnmi. Nonostante il calo, le sfilate co-ed restano numerose: Agnona, che presenterà la sua prima collezione uomo, Antonio MarrasAtsushi NakashimaBossBottega VenetaFilaGcdsFrankie MorelloMissoni e Versace. Presenteranno per la prima volta in calendario Moon BootGiordano Torresi e Patrizia Pepe.

News

Ambiente: tutela animali selvatici e biodiversità, l’impegno di Gucci

Gucci_Ambiente

Gucci, uno dei marchi della moda lusso più famosi al mondo, ha aderito a The Lion’s Share Fund, un’iniziativa di raccolta fondi unica nel suo genere, a sostegno della tutela degli animali selvatici e della biodiversità, attiva a livello globale. Sotto la guida del Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo e con il supporto di aziende private e partner delle Nazioni Unite, il Fondo mira a raccogliere oltre 100 milioni di dollari l’anno nei prossimi cinque anni per la protezione della fauna selvatica, il benessere degli animali e il clima, chiedendo ai marchi di destinare una quota dello 0,5% dei loro investimenti pubblicitari, ogni volta che un animale compare nelle loro pubblicità.

La partnership con Gucci, spiega Achim Steiner, amministratore del programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo, “conferma la continua evoluzione di questo fondo innovativo, che offre alle aziende di tutti i settori un’opportunità unica per unire le forze e contribuire a preservare e tutelare la biodiversità in tutto il mondo. Negli ultimi 50 anni, la metà degli animali selvatici del nostro pianeta è scomparsa, mentre i loro habitat naturali e gli ecosistemi vengono distrutti ad un ritmo senza precedenti per ragioni legate all’attività dell’uomo. The Lion’s Share è un’idea tanto innovativa quanto semplice e che ha un impatto reale sulla protezione della fauna selvatica”.

“The Lion’s Share Fund rappresenta un importante nuovo tassello della nostra strategia di conservazione. La natura e gli animali selvatici sono costante fonte di ispirazione per Gucci e fanno parte integrante della nostra storia narrativa, attraverso le nostre collezioni e campagne. Con le crescenti minacce alla biodiversità del pianeta, iniziative innovative come The Lion’s Share Fund possono concretamente fare la differenza, entrando in contatto in maniera organica con la comunità imprenditoriale attraverso azioni dirette volte alla protezione degli habitat naturali e delle specie maggiormente minacciate” afferma Marco Bizzarri, presidente e ceo di Gucci.

Sullo stesso piano, continua Bizzarri, “Gucci è ormai un’azienda interamente carbon neutral, inclusa l’intera supply chain, e compensa annualmente tutte le sue emissioni residue attraverso il sostegno a progetti Redd+ che supportano la conservazione delle foreste e della biodiversità in tutto il mondo”.

Lanciato a settembre 2018, il fondo contribuisce attraverso finanziamenti a migliorare i sistemi di radiocomunicazione utilizzati dalle guardie forestali della Riserva nazionale Niassa in Mozambico per svolgere azioni di tutela della fauna selvatica e per debellare completamente il bracconaggio degli elefanti all’interno della riserva. Il fondo sovvenziona inoltre l’acquisto di terre per la creazione di zone protette per le popolazioni di oranghi, elefanti e tigri in pericolo in Sumatra Settentrionale, in Indonesia.

Gli animali appaiono in circa il 20% di tutte le pubblicità nel mondo, eppure non sempre ricevono il sostegno che meritano. Il progetto The Lion’s Share Fund offre alle aziende la possibilità di intraprendere azioni immediate e significative per contribuire attivamente alla tutela degli animali selvatici e del loro benessere, tramite una campagna di raccolta fondi sostenibile.

News

Se anche Macy’s si arrende agli e-commerce…

Macys-770x470

Chi ama lo shopping com me ed è stato a New York almeno una volta nella vita non può non aver fatto un salto da Macy’s, il Grande Magazzino più conosciuto della Grande Mela (151 West 34th Street), che  vanta addirittura essere il più grande al mondo con le sue dimensioni che occupano un intero isolato. Nato nel 1858, ha sede nell’attuale edificio nel cuore di Manhattan dal 1902, unico sopravvissuto a un secolo di cambiamenti, è un’istituzione anche perché, fin dal 1924, organizza la mitica parata di Thanksgiving: la sfilata in costume epicentro della sentitissima Festa del ringraziamento.

Purtroppo Macy’s sta studiando nuovi modelli di negozi per sopravvivere alla concorrenza dell’e-commerce e negli scorsi giorni, l’insegna simbolo dello shopping americano ha annunciato la chiusura di 125 punti vendita nei prossimi tre anni. Di questi, 29 verranno dismessi già quest’anno con tagli all’organico che riguardano circa 2mila persone (il 10% circa dei dipendenti totali).

La strategia di crescita di Macy’s punta ora sull’upgrade degli store con strategie di marketing mirate e investimenti in tecnologia. Il gruppo lancerà inoltre un nuovo format di vendita, Market by Macy’s, che prevede negozi di dimensioni più ridotte e fuori dai centri commerciali.  “Market by Macy’s – si legge nella nota del gruppo – presenterà un mix di prodotti e merci locali curati da Macy, oltre a proposte food dedicate a ogni zona e un robusto calendario di eventi in grado di coinvolgere la comunità”. Il primo store con il nuovo format debutterà oggi a Dallas. Altro punto del piano di rilancio di Macy’s è la trasformazione della supply chain in chiave omnichannel, per favorire una migliore gestione degli inventari. Macy’s pubblicherà i dati relativi all’esercizio 2019 il prossimo 25 febbraio. I dati preliminari del solo quarto trimestre (che include la holiday season) evidenziano vendite per 24,5 miliardi di dollari, in leggera flessione a parità di perimetro.

News

Stella McCartney presenta la sua linea di jeans biodegradabili

stella-mccartney-logo

Stella McCartney, pioniera del lusso responsabile, si appresta a lanciare una linea di jeans eco-compatibili in collaborazione con Candiani, leader nella produzione di tessuti denim ecologici. Icona del guardaroba di tutti, i jeans non hanno nulla di innocente in termini di impatto ecologico: uso di pesticidi e fertilizzanti, inquinamento dell’acqua da tintura, riciclaggio complesso. Stella McCartney, conosciuta per lei impegno per l’ambiente e la causa animale, ha unito le forze con Candiani, un’azienda italiana di denim sostenibile, per creare una prima linea di dieci modelli di jeans elasticizzati biodegradabili, realizzati grazie a innovativa tecnologia Coreva®.

La tecnologia brevettata Coreva® Stretch di Candiani è costituita da fili di erbe organici, avvolti attorno alla gomma naturale, ottenendo un tessuto estensibile e biodegradabile “privo di plastica e microplastiche”, come sottolinea la società. Specifica inoltre che i jeans sono realizzati in cotone organico “prodotto in un ambiente sicuro e senza prodotti tossici”. Il tessuto è realizzato con tecniche intelligenti che riducono “il consumo di acqua, energia e sostanze chimiche utilizzate nei processi di tintura e lavanderia”.

La linea risultante dalla collaborazione tra Stella McCartney e Candiani sarà colorata usando due tecniche di tintura: Kitotex Vegetal, un ingrediente brevettato in cui un derivato di funghi e alghe viene utilizzato come sostituto di agenti chimici convenzionali; e Indigo Juice, che mantiene la superficie dell’indaco sul filo e consente di risparmiare acqua.

Questo nuovo denim sarà disponibile nella collezione Autunno 2020 di Stella McCartney, nei negozi e su stellamccartney.com a partire da maggio 2020.

 

News

Mastrogeppetto Vintage-must del passato. La Moda del futuro, borse Louis Vuitton, Chanel, Hermes, Gucci

mastrogeppetto

Borse Louis Vuitton, Chanel, Hermes, Gucci: La moda vintage non è più una nicchia per pochi appassionati, ma una tendenza che potrebbe anche salvare il pianeta.

I maggiori utilizzatori di accessori vintage, di borse must have del passato sono vip ed influencer, lo sa bene Lualdo Nettuno, creatore del brand di lusso Mastro Geppetto Vintage, primo canale social su outfit e borse di lusso second hand con oltre 180k follower all’attivo e un trend in continua ascesa.

Lualdo è un resseller del vintage esperto e intenditore, sinonimo di affidabilità e di autenticità; il suo lavoro non è solo acquistare e vendere, ma anche stimare, periziare ed occuparsi di intermediazione tra collezionisti privati, acquirenti che si rivolgono a lui per trovare pezzi rarissimi.

L’attività di Lualdo è cominciata nel 2008, ma è nel 2013 che arriva la svolta, apre il primo negozio Vintage nella I° Traversa Vittorio Veneto a Torre del Greco, in provincia di Napoli.

In poco tempo seguirà l’inaugurazione degli altri due negozi.

Oggi una intera strada è occupata dalle sue botteghe, un percorso dove trovare esclusive borse di lusso, Louis Vuitton, Chanel 2.55 o le bags Kelly della Hermes, borse Gucci, Fendi, Burberry e molto altro.

La genialità del patron Lualdo Nettuno sta nelle sue capacità e nell’esperienza acquisita come stimatore e conoscitore del vintage, con i suoi viaggi nel mondo per scovare i pezzi migliori e introvabili, un social man che proprio attraverso i social è divenuto un punto di riferimento del vintage, ma anche un giovane influencer che con il suo canale influenza e consiglia il pubblico.

Seguito non solo da gente comune appassionati di moda, ma anche vip; sul suo Instagram foto e video di personaggi @facchinetti, @chiaraferragni e molti altri.

Il mercatinovintage più influente al mondo, nato da una piccola bottega cittadina campana, attraverso il social e il web è divenuto un marketplace del lusso; attraverso telepromozioni il giovane influencer in fasce orarie intrattiene i suoi follower proponendo borse e accessori di lusso in diretta, mentre uno staff tutto al femminile risponde in direct o il linea con migliaia di clienti interessate.

Il successo di Aldo Nettuno è dovuto alla sua capacità di fare comunicazione e all’esperienza acquisita nel ricercare e riconoscere i veri prodotti del lusso importati da tutto il mondo, da ultimo la fiera del Vintage a Miami i primi di gennaio ed il viaggio appena concluso a Tokyo alla ricerca di nuovi prodotti vintage, oltre allo shooting della nuova campagna marketing con uno staff di influencer quali Zoe CristofoliVirginia StablumEleonora Rocchini e Martina Chiella.

Non resta che seguire le social promozioni di Mastrogeppetto Vintage e guardare al futuro ricercando i prodotti intramontabili del passato.

Visita il sito: https://www.mastrogeppettovintage.it/it/

News

Topi per tutti: la moda insegue l’oroscopo cinese

Alberta-Ferretti-1-770x470

I festeggiamenti inizieranno sabato 25 gennaio, e la moda coglie l’occasione per celebrare l’anno del topo. Tra pochi giorni, infatti, la popolazione cinese celebrerà l’inizio del nuovo ciclo zodiacale, entrando ufficialmente nel segno del roditore. Mentre l’oroscopo occidentale suddivide i segni dello zodiaco in base ai mesi, in Cina il criterio si fonda su un ciclo di 12 anni, a ciascuno dei quali corrisponde un segno animale. Il topo segue il maiale e precede il bue. Il piccolo animale, simbolo di saggezza, è protagonista di capsule collection che alcuni luxury brand della moda hanno realizzato ad hoc.

Molti prodotti, realizzati prevalentemente in rosso, colore tradizionalmente legato alla Cina, vengono decorati con roditori ‘famosi’. Alberta Ferretti ha scelto Topo Gigio, Gucci ha optato per Mickey Mouse, ambientando le immagini della campagna a Disneyland. Etro ha affiancato Jerry (di Tom & Jerry) al tradizionale motivo paisley, Moschino ha reso protagonista della sua capsule il fumetto Mickey Rat. Tra le numerose griffe anche FendiEmporio ArmaniSalvatore FerragamoMarniVivienne WestwoodDsquared2 e Tod’s. hanno personalizzato alcune proposte con i piccoli animali scodinzolanti.

 

News

Moda Made in Italy: Valentino assume

sfilata-di-moda
La Maison Valentino assume e cerca figure professionali nel ramo vendite e nel comparto IT: tutte le posizioni aperte.
  • IT CRM Specialist: sono richieste precedenti esperienze in ruoli simili di almeno tre anni, una comprovata esperienza nell’uso di piattaforme DMP e CRM e sistemi di analisi, capacità di problem solving, orientamento al cliente, ottime capacità relazionali interpersonali, flessibilità e proattività, conoscenza fluente della lingua inglese;
  • Sales Associate: si richiede esperienza nelle vendite al dettaglio almeno biennale, eccellente capacità comunicativa, ottima conoscenza della lingua italiana e inglese, ampia conoscenza dell’alta moda;
  • Windows Display & Temporary Installations Specialist: chi occupa questo ruolo deve aver maturato cinque anni di esperienza presso brand di moda & lusso, deve possedere competenze di grafica (Adobe Suite, in particolare Photoshop, Illustrator e InDesign), saper usare Rhinoceros e Autocad, possedere eccellenti capacità di modellazione e rendering 3d.

Come candidarsi

Per conoscere l’elenco aggiornato delle posizioni disponibili e inviare la propria candidatura, è necessario visitare la sezione del sito della Maison dedicata alle carriere e alle offerte di lavoro.

News

Louis Vuitton affronta la pioggia con gli stivali ‘Rain’

louis-vuitton-770x470

Louis Vuitton diventa un valido alleato per affrontare le giornate di pioggia. La maison francese svela ‘Rain’, capsule di calzature in gomma che reinterpreta modelli creati da Nicolas Ghesquière, direttore artistico del womenswear, disponibile da metà gennaio. Impermeabili, al 100% in gomma e progettate per camminare sotto la pioggia, le calzature prendono ispirazione dallo stivaletto ‘Silhouette’, con il caratteristico tacco a fiore che riprende la forma del Monogram, LV Archlight, una sneaker ibrida con suola oversize, e lo stivaletto Rhapsody, ispirato al mondo dei motociclisti con la grintosa fibbia a ferro di cavallo alla caviglia.
Ciascun modello è realizzato in gomma impermeabile fin nei minimi dettagli, con finiture opache, verniciate ed inondate di colore.