Macro e metalliche, sullo scollo, in vita, sulla borsa. Di plastica e di metallo, dorate, argentate, color bronzo: le catene sono l’accessorio evergreen preferito della mamma.

Presenti su collane, bracciali e bigiotteria, ma anche tracolle delle borse, cinture e dettagli delle scarpe. Accessori oversize, massicci e super colorati, da portare in bella vista. Nel 2021 l’imperativo è soltanto uno: esagerare! Le catene must have devono essere bold, eccentriche e spettacolari, che inneggiano alla forza e al carattere.

Si possono indossare con outfit minimali, creando così un perfetto equilibrio, di giorno con un tailleur da lavoro oppure di sera, per adornare un abito elegante.

La lavorazione più fashion è la classica maglia groumette, iconica e senza tempo. Per groumette (o gourmette) si intende una catena per gioielli formata da maglie rotonde, allungate o con anelli appiattiti. In alcuni casi le superfici possono anche essere differenti: lucide, lisce oppure più ruvide e opache, non c’è una regola precisa. La catena groumette è diventata una vera icona nel mondo della moda grazie alla maison francese Chanel, di cui è diventata il simbolo insieme alle perle, passando indenne un secolo di storia e tramandata da una collezione all’altra comparendo come cintura, come dettaglio all’interno delle fodere delle giacche, come manico di borse, come accessorio per calzature e naturalmente come prezioso bijoux da portare al collo o al polso. Chanel è stata la prima a fare, del volgare metallo, un elemento decorativo dalla sottile carica seduttiva.

Ora gli stilisti fanno loro quella lezione, e con maxi catene very bold decorano abiti, orli, borse e scarpe. Che diventano, paradossalmente, simboli di libertà.