MACO’ – MAKO’

Termine che indica un cotone finissimo a fibra lunga. (Qualità di cotone egiziano di grande pregio.)

MACRAME’

Trina conclusa con una frangia annodata simile al pizzo a tombolo da applicare ad asciugamani e copriletto. Usato negli anni sessanta anche nell'abbigliamento come rifinitura per abiti e top.

MADRAS

Il tessuto originario, fabbricato su telai a mano nell'omonima città dell’India, era leggero, di cotone molto fine e trasparente come un velo

MAREZZATO

Tessuto monocolore di seta, cotone o raion con la superficie a effetto ondulato e solcato come le striature del marmo.

MATELASSE’

Tessuto di seta, cotone, raion o altre fibre sintetiche con superficie a rilievi imbottiti e disegni tipo damasco. L'effetto si ottiene su tessuti doppi usando armature diverse, opportunamente intrecciate fra di loro.

MELANGE

Insieme di filati di diverso colore le cui fibre sono state mescolate prima della filatura, cioè allo stato di fiocco, per dare un effetto fuso e sfumato.

MERCERIZZAZIONE

Trattamento chimico di finissaggio praticato sui filati e sui tessuti di cotone per conferire loro una lucentezza serica (Consiste nell’immergere i filati in matassa, sotto tensione

MERINO

Razza di pecore spagnola dalla quale si ricava una lana finissima e pregiata. Tessuto leggero spinato a due diritti realizzato con lane di qualità fine e finissima.

MERLETTO

Velo o tessuto a punti radi, o a nodi, o a intrecci usato di solito come ornamento negli indumenti femminili, soprattutto nella biancheria.

MARTINGALA

La martingala è una mezza cintura situata sul retro dei cappotti, fissata alle estremità da due bottoni.