Passeggiare per negozi non solo ci aiuta ad alleviare lo stress ma ci spinge a combattere la pigrizia e a fare movimento.

Forse non farà bene al nostro conto in banca ma una cosa è certa, fare shopping migliora il nostro umore. Diversi studi hanno dimostrato che concedersi una giornata per negozi riduca lo stress, faccia passare l’ansia e migliori l’autostima.

Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Journal of epidemiology and community health è riuscita anche a dimostrare che fare acquisti aiuta a perdere peso. Lo dice un pool di ricercatori divisi tra l’Australia e il Taiwan che ha osservato un campione di 1900 soggetti.

Gli studiosi sono arrivati a dimostrare che passeggiare per circa tre ore, passando da un negozio all’altro, potrebbe farci consumare dalle 1.400 alle 4.000 calorie al mese. La cifra dipende ovviamente dal numero di volte dedicate agli acquisti, a partire da un solo appuntamento a settimana fino ad un massimo di dodici al mese. Meglio, poi, se si decide volontariamente di evitare le scale mobili e gli ascensori e fare, così, ancora più movimento.

Come tutte le cose, però, ci vuole la giusta misura e un po’ di buon senso. I ricercatori si sono sentiti in dovere di ricordare anche gli effetti negativi che lo shopping può avere su una persona: quello che può essere un buon modo per alleviare lo stress e farsi qualche piccolo regalo, se non gestito con la dovuta moderazione potrebbe generare atteggiamenti compulsivi patologici anche molto pericolosi. Insomma, lo shopping può far bene alla salute, ma è meglio non esagerare.