crochet

Trend 2024: Dalla borsa crochet al top, al cappello

Il crochet, ovvero l’uncinetto, diventa una moda mania nella bella stagione ma senza eccedere nell’effetto “d’antan”.

Il crochet o lavorazione all’uncinetto ha fatto la sua comparsa sulle passerelle della primavera estate 2021 e ci ha conquistate con la sua allure vintage e quella componente bohémien e chic al tempo stesso.

crochet

La moda degli anni ’70 colorata, hippy spopola sulle vetrine di quest’anno. La moda crochet sarà indubbiamente una delle tendenze più belle anche della prossima stagione e non solo perché aggraziata e squisitamente femminile, ma anche perché perfetta rappresentazione di una delle grandi eccellenze del made in Italy, come ci ha ricordato la sfilata per l’autunno inverno nel 2022 di Dolce&Gabbana, dedicata proprio a sarti, calzolai e magliaie. Duecento pezzi realizzati all’uncinetto, alla sfilata all’ombra dei putti barocchi del Duomo di Siracusa, per il decennale del brand di Alta Moda. Una tendenza che ci riporta indietro nel tempo e direttamente agli anni Settanta e alla moda hippie, folk e rilassata, l’ideale per sopportare meglio l’afa estiva, in riva al mare o in città.

Un vero e proprio riscatto per i vestiti all’uncinetto, per lungo tempo relegati unicamente alla memoria delle nonne. D’altra parte, crop top crochet abbinati a short sfrangiati e abiti chic fatti di trame intricate e giochi di trasparenze sono semplicemente perfetti per dare un tocco retrò e modaiolo al tempo stesso al proprio guardaroba. Una combinazione esplosiva e bellissima, destinata a entrare nell’Olimpo del fashion almeno per questa stagione.

Nonostante la loro allure vagamente country, infatti, gli abiti tessuti all’uncinetto possono essere anche estremamente sensuali: l’effetto vedo non vedo e la silhouette scivolata e aderente sono perfetti per accarezzare il corpo e sottolinearne le forme. Belli, chic e dal gusto retrò i capi a uncinetto sono l’idea cool da indossare quest’estate in stile Saint Barth.

Look street style crochet per l’Estate 2024 che si ispirano al passato

Le hit dell’estate di Miu Miu sono le borse colorate all’uncinetto che stanno già spopolando. Il modello più popolare – la cosiddetta micro-bag Crochet – costa 1.050 euro, ma io preferisco la variante più economica della linea crochet: una borsa a sacco a 780 euro.

  • Maxi dress all’uncinetto lunghi fino ai piedi.
  • Negli ultimi anni il cappello crochet è stato il vero protagonista. Non dimentichiamo che in inversno già spopolava il Balaclava crochet.
  • Top crop all’uncinetto: top crochet irregolari, un po’ a fiori e un po’ a rete, che sembrano essere realizzati con la tecnica del free crochet. 
  • La bandana crochet.
  • Abiti midi e vestiti corti sopra al ginocchio rigorosamente bianchi, da abbinare a borsa e scarpe neutre o ton sur ton.
  • Shorts all’uncinetto.
  • Kimono.
  • Mini bikini.
  • Fantasia granny square: la classica coperta della nonna, declinata su cardigan, borse e vestiti.
  • La borsa crochet della nonna in crochet, che fa tanto anni ’50 oppure la shopper bag anche in versione borsa Saint Barth
  • Gonne all’uncinetto: a tubino, a campana o a ruota possono dare vita ad outfit molto particolari.
  • Ua mantella/poncho realizzata all’uncinetto – e rigorosamente con frange – è il capo trendy da utilizzare anche come copricostume.

Quanto ai colori, non pensiate che l’unica opzione per la moda crochet quest’estate sia il classico bianco, ottico, panna o avorio.

Le lavorazioni all’uncinetto di abiti, top e costumi a crochet, infatti, sono perfette per essere abbinate anche a colori più accesi come l’arancione e il fucsia, ma anche più profondi come il blu, il verde oliva e persino il nero, nuance perfette soprattutto per la sera.

crochet
Modello in cotone all’uncinetto di Bottega Veneta nella collezione estiva.

La moda degli anni ’70 colorata, hippy spopola sulle vetrine di quest’anno.

Il crochet – Artigianalità Made in Italy

Il XIX secolo vede l’uncinetto fiorire in Europa, diventando un’arte raffinata e di tendenza. Vengono pubblicati e diffusi libri e riviste dedicati a questa tecnica, in cui vengono descritti schemi e crochet pattern, e in cui viene introdotto per la prima volta il termine “uncinetto”. 

In Italia questa tecnica giunge inizialmente all’interno dei convegni, dove veniva praticata dalle suore per arricchire e decorare gli oggetti sacri e di culto, ma ben presto l’uncinetto si diffonde in tutte le abitazioni, più in particolare in Sicilia e nel resto del Sud Italia. 

La lavorazione all’uncinetto si diffuse in modo estemporaneo fino al boom degli anni ‘70 con lo stile hippie. Uno stile non solo d’abbigliamento, ma anche e soprattutto di vita, fatto di libertà di pensiero e contatto con la natura: proprio in questo periodo il crochet trova la sua espressione nella moda. Fili di morbido tessuto e colori sgargianti si intrecciano tra loro, dando vita a cappellini, sciarpe, top che diventano un vero e proprio must-have. In tempi recenti, complice anche la pandemia la ricerca dell’artigianalità della lavorazione a uncinetto lo ha reso protagonista del nostro fashion style. Il crochet, principalmente, è diventato così uno degli hobby più popolari.

I capi ad uncinetto come del resto anche gli accessori sono la conferma che il fatto a mano è uno dei più grandi valori del Made in Italy, una vera e propria eccellenza.

Le nuove generazioni, se in un primo momento, sembravano non apprezzare l’arte delle nonne di lavorare a maglia o di fare l’uncinetto, oggi riscoprono la bellezza delle arti tessili.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *