il Cro top abbinamenti

Ombelico al vento con il crop top


L’imperativo di stagione? Mostrare l’ombelico indossando un crop top. E se vi sentite audaci e coraggiose, anche di più. Allo stagliuzzamento degli orli, oggi, non c’è regola. Ma se di giorno con le temperature torride non si pone alcun dilemma su come indossare quello che di fatto è un bra a vista, per la sera e quando le temperature scenderanno è possibile mitigare l’apertura sull’addome grazie al gioco più intrigante per le sere d’estate, leggi: stratificazione.

Da attuare con i grandi classici: trench, biker jacket, maxi bomber e, ovviamente, blazer.

Storia del crop top. Origini e primi scandali

Il crop top inizia a diffondersi negli anni ’30, ma fatica ad imporsi come capo di moda a causa di giudizi di impudicizia. Negli anni ’60, Raffaella Carrà lo indossa in tv scandalizzando i vertici Rai e il Vaticano, ma continua imperterrita a ballare il Tuca Tuca. Questo capo di abbigliamento, inizialmente considerato provocante, ha attraversato diverse fasi e contesti culturali, riflettendo l’evoluzione della società e dei suoi costumi.

Anni ’80: il crop top maschile

Negli anni ’80, il crop top diventa un tratto distintivo delle divise delle squadre universitarie di football americano. Poi si trasforma in un capo di sex appeal maschile, indossato da body builder e rocker. Il fascino del crop top tocca anche il mondo del ballo, come nei film Flashdance e Dirty Dancing. In questo periodo, il crop top assume una nuova dimensione, diventando un simbolo di forza fisica e stile ribelle.

Anni ’90 e 2000: il trionfo delle popstar

Negli anni ’90 e 2000, il crop top viene adottato da tutte le popstar, dalle Spice Girls a Britney Spears, accompagnato da pantaloni a vita bassissima. In questi anni, il capo non scandalizza più nessuno. Anzi, diventa un elemento essenziale nel guardaroba delle celebrità e delle adolescenti, incarnando uno spirito di libertà e audacia.

Oggi: il ritorno del crop top maschile

Oggi una nuova generazione di uomini sta riscoprendo il crop top, da Harry Styles a Jaden Smith. Brand come Fendi lo hanno riproposto in passerella in versione fluida e genderless. Il crop top maschile è diventato un simbolo di una nuova mascolinità che non teme il giudizio. Questa evoluzione rappresenta un significativo passo avanti verso una moda più inclusiva e aperta.

Consigli e abbinamenti di crop top

Crop top e gonna: il look di tendenza

Alle ultime sfilate il look con crop top e gonna è stato molto in voga. Questo abbinamento permette di mostrare la pancia in modo sexy ma allo stesso tempo elegante. I crop top si trovano in diverse versioni: dalla classica t-shirt accorciata, a modelli in denim, a manica lunga, a corsetto o con tagli cut-out. I colori spaziano dal bianco al nero, passando per nuance come senape, sabbia e grigio.

Come abbinare il crop top

Per un look di giorno, il crop top può essere abbinato a jeans ampi e accessori casual. Per la sera, si presta a outfit più sofisticati, ad esempio con gonne midi aderenti, shorts eleganti o pantaloni a vita alta. Anche gli abbinamenti con giacche di pelle oversize o blazer sartoriali sono molto di tendenza. Sulle passerelle e nelle strade delle capitali della moda, il crop top è stato avvistato in diverse declinazioni: dalla versione in maglia con paillettes e piume, a quella in pelle con dettagli intrecciati. Molto gettonati anche i modelli in crochet, perfetti per un look da aperitivo al tramonto.

In sintesi, il crop top si conferma un must have della moda primavera-estate 2024, da indossare sia di giorno che di sera, in versioni sempre più raffinate e originali. La sua storia riflette l’evoluzione dei costumi e degli stereotipi legati al genere, dimostrando come un capo di abbigliamento possa trasformarsi e adattarsi alle nuove sensibilità sociali e culturali.