Dior Haute Couture Primavera Estate 2023

Dior, una parata di star all’Haute Couture Primavera-Estate 2023

Dior Haute Couture Primavera-Estate 2023, una collezione che celebra le donne, donne diverse sì, ma tutte si raccontano per la loro audacia ed eleganza. Donne che con il loro coraggio hanno compiuto imprese incredibili.

Si racconta la storia di 13 donne eccezionali, tra cui quella di Josephine Baker, celebrata anche nella scenografia.
Attivista per i diritti civili degli afroamericani, si trasferì a Parigi nel 1925, trionfando prima come ballerina, poi come un’icona parigina, fu cliente di Christian Dior e Pierre Balmain. Adottò tredici bambini, che definì la sua “tribù arcobaleno”.

In Dior Haute Couture C ‘è anche la storia di Diahann Carroll che, nel 1962 divenne la prima donna afroamericana che abbia mai vinto il Tony Awards come Migliore Attrice.

Le loro storie, la loro eleganza hanno ispirato Maria Grazia Chiuri, direttore creativo della maison che, ha affidato la scenografia all’artista Mickalene Thomas, rappresentante della comunità black.

Lui stesso ha raccontato che:

“l’ispirazione è stata sviluppata intorno alla conversazione sull’importanza dei modelli femminili neri che hanno infranto le barriere razziali”.

La Chiuri ha portato in passerella abiti dalle linee semplici, eleganti e raffinate e completi con tessuti preziosi.

Non c’è lo sfarzo o stranezze lussuose. Tutto è concentrato su un’eleganza sobria.

Tantissimi, tailleur. Ma non quelli che, un decennio dopo, renderanno grande Christian Dior. Al posto delle gonne a corolla del New Look sfilano longuette dritte sotto il ginocchio, mentre la vita a clessidra di Monsieur, solo accennata su alcuni blazer, lascia spazio a completi e cappotti a la garçonne o a pantaloni stile marinière.

Una collezione che ha visto arrivare una parata di star: dalla Ferragni a Carla Bruni, da Deva Cassel a Beatrice Borromeo. La Ferragni, ha rilevato che indosserà a Sanremo gli abiti della maison, è arrivata con un rigoroso completo: camicia bianca di cotone con maniche vittoriane, una lunga gonna nera di pelle e decolletè nere e borsetta abbinata, il tutto firmato Dior.

Deva Cassel, figlia di Monica Bellucci, ha sfoggiato un cappotto di lana nera, una camicia di pizzo trasparente e una gonna di seta, tacchi neri abbinati a una borsetta con dettagli oro.

Carla Bruni sceglie un look sofisticato, ha indossato un abito midi dalla gonna svasata, decolletè nere, calze a rete ed il nuovo modello Lady Dior 95.22.

A sorprendere tutti, ovviamente lei: Beatrice Borromeo, che ha scelto un paio di stivali di tweed grigio con inserti neri, molto eleganti, abbinati a una cappa en pendant, basco e borsa a mano Lady Dior 95.22.

Molto parisienne.