fbpx

Posto d’onore per il tailleur che osa con colori vivaci

da | Look

tailleur over size3 05

Il tailleur è il miglior alleato di ogni fashion addicted. Quest’anno, però, si tinge di colori molto vivaci, il fucsia, l’arancio, il lilla, il verde in tutte le sue tonalità per uno stile di tendenza.

La parola d’ordine è osare, non avere paura di indossare tailleur dalle tinte vivaci, perché i colori sono terapeutici, ci stimolano, ci calmano, favoriscono l’energia vitale.

In televisione sono molte le vip che hanno deciso di indossare i tailleur dai toni accesi e vibranti, come Federica Pellegrini che, ospite a Verissimo, ha indossato un completo rosso Armani, Michelle Hunziker ha sfoggiato a Striscia La Notizia un modello Hinnominate rosa pallido con pantalone a palazzo e blazer destrutturato, Maria De Filippi ha scelto ad Amici un tailleur con pantaloni a zampa e giacca doppiopetto color petrolio, Beatrice Valli ha optato per un completo giacca e shorts a vita alta con maxi stampa floreale all over, il dolcevita, invece, è più minimalista lavorato a coste e in un delicato azzurro.

La forza del tailleur è tutta nella sua trasversalità, lontano dallo stereotipo del look da ufficio, siamo donne anche senza mettere in evidenza le nostre forme.

Elegante, passepartout, simbolo di empowerement femminile, il tailleur non può mancare nel guardaroba.

I tailleur sono perfetti da scegliere anche per una cerimonia, una soluzione pratica, ma tremendamente chic.

Come il due pezzi scelto da Julia Roberts che incanta con una tonalità giallo pastello molto tenue da indossare per occasioni o eventi di mattina: pantaloni a taglio crop, a gamba larga, giacca e camicia tono su tono. Comodità e stile prima di tutto.

Una volta, però, acquistato il tailleur, la domanda è: cosa ci metto sotto?

La camicia è formale e composta, ideale per andare in ufficio o per appuntamenti in giornata, con un top monospalla o una t-shirt con scritte diventa il vero protagonista.

Il tailleur, insomma, si rivela uno dei migliori investimenti per il proprio guardaroba, perché permette infiniti styling. Spezzato, portato con delle sneakers, reggiseno a vista per una serata glamour il bello del tailleur sta proprio nella sua versatilità.

Da sempre sinonimo di eleganza e sensualità sostenuta anche dall’immaginario cinematografico, resterà un basic look da conservare in guardaroba, un capo intramontabile.

Per capire come scegliere un tailleur colorato che sta bene al nostro incarnato bisogna affidarsi all’armocromia. Il nostro mix di colori ci guida nella scelta dei colori più valorizzanti.

L’abbinamento di colori per contrasto consiste nell’associare due colori in posizione opposta, come ad esempio blu e arancione, rosso e verde.

L’abbinamento di colori per gradazione corrisponde all’associazione di colori molto vicini tra loro, come giallo e arancio, ma anche blu e azzurro. Insomma nell’accostare tonalità differenti dello stesso colore.

Anche per quanto riguarda la carnagione dobbiamo optare per quegli abbinamenti di colori che ne risaltano la luminosità e tonalità, ed evitare gli accostamenti che ci spengono il viso.

Se hai una carnagione olivastra e capelli scuri scegli gli abbinamenti: rosa e arancio, verde e beige, arancio e fucsia, verde smeraldo e giallo.

Se, invece, hai la carnagione pallida e i capelli biondi, castano chiari e rossi scegli gli abbinamenti: marrone cioccolato e rosso, bianco e nero, cammello e nero, lavanda e marrone, rosa pastello e blu.

tailleur

Ultima notazione il tailleur oversize che spopolerà anche nella prossima stagione invernale: soprattuto un blazer largo può essere adattato artificialmente:

– con una cintura, basta non farlo allacciando con cura il cinturino e infilando la punta; al contrario – più è disinvolto, meglio è.
– peplum o cintura a spada, ma solo di recente li abbiamo messi da parte in un armadio lontano, ma quest’anno, a quanto pare, o meglio, di sicuro – siamo tornati.
– cintura-borsa, qui tutto è simile a una cintura, ma solo più funzionale

Ultime pubblicazioni

Collaborazioni
seonsite
girandolando
vintage italian fashion
expresion
coondivido
chicca di sapone