Beauty

Scopriamo le gambe!

gambe-fitness

 

Con l’arrivo dell’estate è bello scoprire le gambe. Cellulite e capillari in evidenza per molte donne sono un problema che diventa “caldo” proprio in questa stagione. Ecco come evitarli in poche mosse.

30SECONDI: Effetto ghiaccio istantaneo? Spruzza sulle gambe uno spray tonificante. Grazie a principi attivi come il mentolo dà sollievo. Grazie ad escina, ippocastano e rusco decongestiona e stimola la circolazione. Per prolungarne l’azione, vaporizzalo anche nelle scarpe: i piedi, quindi, le caviglie e i polpacci, saranno più freschi e leggeri.

2MINUTI: Ecco una strategia urto che combatte la pesantezza: massaggia un cubetto di ghiaccio con delicati movimenti circolari su inguine, incavo delle ginocchia e malleoli (tre importanti snodi del sistema linfatico): favorirai il drenaggio dei liquidi.

3MINUTI: Ci sono posizioni yoga che aiutano a sgonfiare le gambe, come la versione semplificata della candela: sdraiati a terra, solleva le gambe ed appoggiale a una parete, con i glutei a ridosso del muro a formare un angolo retto con la schiena. Per aumentare lo scarico venoso appoggia sotto il bacino un cuscino. Rilassati e respira profondamente.

5MINUTI: Spalmare un gel antifatica non basta: è il massaggio che fa la differenza. Esegui movimenti dal basso verso l’alto e termina con la digitopressione: usa i pollici per “spremere” l’arco plantare, facendo scorrere più volte i polpastrelli dal tallone alle dita. Fai lo stesso ai lati del tendine d’Achille, sempre in direzione antigravità.

8MINUTI: Per riattivare la pompa plantare bisogna sbloccare il ritorno venoso. Gli
esercizi più efficaci li suggerisce l’American orthopaedic foot & ankle society. Da seduta, fai rotolare sotto la pianta una bottiglietta d’acqua congelata per 4 minuti, avanti e indietro. Poi, cerca di afferrare solo con le dita un telo steso sul pavimento. Fallo 2 minuti per piede.

10MINUTI: Il segreto delle gambe asciutte di Gwyneth Paltrow e Alessandra Ambrosio? Il foam roller. È un rullo di poliuretano che, mentre massaggia, combatte la ritenzione idrica. Siediti sopra, appoggia le mani a terra e, spingendoti con le braccia, fallo scorrere avanti e indietro dai glutei alle ginocchia fino alle caviglie per 5 minuti. Poi ripeti l’esercizio distesa sul rullo a pancia in giù (trovi dei brevi tutorial su Youtube).
15MINUTI: Riattiva la circolazione con un pediluvio caldo-freddo, secondo i principi

del metodo Kneipp. Immergi i piedi (meglio se fino al polpaccio) prima in acqua a 37° circa, per 3 minuti, poi in quella fredda, a 23-24°, per 2 minuti massimo. Ripeti 3 volte.

45MINUTI: Oggi la pressoterapia è ancora più efficace grazie a macchinari hi-tech con programmi a misura di problema. Già una seduta migliora la ritenzione idrica. Quando torni a casa, per prolungarne gli effetti, prepara una tisana di piccioli di ciliegia, drenanti: potenzierai l’effetto.

1ORA: Bendaggio freddo? Sì grazie, dà un sollievo impagabile. Non serve andare in istituto, trovi kit monouso già pronti e facili da applicare. Un trucco per renderli più efficaci è avvolgere le bende sulla pelle calda, dopo doccia e scrub: i principi attivi verranno assorbiti meglio. E tieni pure in posa anche più dei 20 minuti previsti.

 

0
Vintage Italian Fashion