Il covid detta nuove regole anche sulla moda.

Covid. Alla fashion week di New York è andato in scena il “covidisor”, un casco speciale trasparente sulla testa che protegge dal contagio da coronavirus. Si è presentata così la blogger Michelle Madonna alla sfilata di Rebecca Minkoff lo scorso 15 settembre.soluzioni anti - covid
E’ stato progettato da una start- up newyorkese, che sostiene sia comodo indossarlo per ore. In vendita a 245 dollari, è lui la nuova ossessione di queste “strane” misure di sicurezza?

La mascherina giustamente obbligatoria ha stravolto la nostra routine, delle volte neanche ci riconosciamo.

Ha mutato inevitabilmente i classici parametri della comunicazione: niente sorrisi, ma solo un gioco di sguardi.

Abbiamo assistito in questi mesi a numerose espressioni artistiche di questo oggetto del secolo.

La domanda è: tutte queste creazioni sono davvero necessarie?

Le soluzioni anti – covid sono diventate vezzo e non solo virtù. L’occhio guarda dritto al volto.

Al Festival di Venezia, da poco conclusosi, gli ospiti scelgono mascherine di tendenza che fanno anche discutere.

Pensiamo anche al murale che Banksy ha realizzato a Bristol, ispirandosi a Vermeer.

Ma non è chiaro se sia stato lo street artist dall’identità misteriosa ad adeguare la sua opera ai tempi attuali o qualcun altro.

Quello che è certo è che, mentre le strade erano vuote, i graffittari si sono dati da fare per reinterpretare gli accessori protettivi ormai indispensabili.

covid - mascherine