Stella McCartney, pioniera del lusso responsabile, si appresta a lanciare una linea di jeans eco-compatibili in collaborazione con Candiani, leader nella produzione di tessuti denim ecologici. Icona del guardaroba di tutti, i jeans non hanno nulla di innocente in termini di impatto ecologico: uso di pesticidi e fertilizzanti, inquinamento dell’acqua da tintura, riciclaggio complesso. Stella McCartney, conosciuta per lei impegno per l’ambiente e la causa animale, ha unito le forze con Candiani, un’azienda italiana di denim sostenibile, per creare una prima linea di dieci modelli di jeans elasticizzati biodegradabili, realizzati grazie a innovativa tecnologia Coreva®.

La tecnologia brevettata Coreva® Stretch di Candiani è costituita da fili di erbe organici, avvolti attorno alla gomma naturale, ottenendo un tessuto estensibile e biodegradabile “privo di plastica e microplastiche”, come sottolinea la società. Specifica inoltre che i jeans sono realizzati in cotone organico “prodotto in un ambiente sicuro e senza prodotti tossici”. Il tessuto è realizzato con tecniche intelligenti che riducono “il consumo di acqua, energia e sostanze chimiche utilizzate nei processi di tintura e lavanderia”.

La linea risultante dalla collaborazione tra Stella McCartney e Candiani sarà colorata usando due tecniche di tintura: Kitotex Vegetal, un ingrediente brevettato in cui un derivato di funghi e alghe viene utilizzato come sostituto di agenti chimici convenzionali; e Indigo Juice, che mantiene la superficie dell’indaco sul filo e consente di risparmiare acqua.

Questo nuovo denim sarà disponibile nella collezione Autunno 2020 di Stella McCartney, nei negozi e su stellamccartney.com a partire da maggio 2020.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.

Ho letto la Privacy Policy ed accetto