Stella McCartney, pioniera del lusso responsabile, si appresta a lanciare una linea di jeans eco-compatibili in collaborazione con Candiani, leader nella produzione di tessuti denim ecologici. Icona del guardaroba di tutti, i jeans non hanno nulla di innocente in termini di impatto ecologico: uso di pesticidi e fertilizzanti, inquinamento dell’acqua da tintura, riciclaggio complesso. Stella McCartney, conosciuta per lei impegno per l’ambiente e la causa animale, ha unito le forze con Candiani, un’azienda italiana di denim sostenibile, per creare una prima linea di dieci modelli di jeans elasticizzati biodegradabili, realizzati grazie a innovativa tecnologia Coreva®.

La tecnologia brevettata Coreva® Stretch di Candiani è costituita da fili di erbe organici, avvolti attorno alla gomma naturale, ottenendo un tessuto estensibile e biodegradabile “privo di plastica e microplastiche”, come sottolinea la società. Specifica inoltre che i jeans sono realizzati in cotone organico “prodotto in un ambiente sicuro e senza prodotti tossici”. Il tessuto è realizzato con tecniche intelligenti che riducono “il consumo di acqua, energia e sostanze chimiche utilizzate nei processi di tintura e lavanderia”.

La linea risultante dalla collaborazione tra Stella McCartney e Candiani sarà colorata usando due tecniche di tintura: Kitotex Vegetal, un ingrediente brevettato in cui un derivato di funghi e alghe viene utilizzato come sostituto di agenti chimici convenzionali; e Indigo Juice, che mantiene la superficie dell’indaco sul filo e consente di risparmiare acqua.

Questo nuovo denim sarà disponibile nella collezione Autunno 2020 di Stella McCartney, nei negozi e su stellamccartney.com a partire da maggio 2020.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.

Ho letto la Privacy Policy ed accetto