Articoli

abito riciclato

Abiti con una doppia vita, la tendenza che piace un po’ a tutte

Abiti con una doppia vita. Questa abitudine, che un tempo sarebbe stata vista come mancanza di classe, oggi non è più così.

Anche le vip, negli ultimi anni, danno nuova vita ai capi che hanno già nel guardaroba per evitare sprechi e inquinamento.

La first lady americana, Jill Biden, ha indossato a Roma al G20 un vestito già mostrato, in occasione della vittoria del marito alle elezioni presidenziali.

Kate Middleton si è sempre mostrata fedele a questa tendenza green. Ha indossato sul red carpet degli Earthshot Awards un abito color bianco magnolia di Alexander McQueen già visto 6 anni fa, più precisamente in occasione del battesimo del suo primogenito.

Un abito etereo con una spilla applicata con il papavero, simbolo che ricorda i caduti in battaglia.

Ed è proprio la duchessa di Cambridge che in moltissimi eventi ha preferito riutilizzare un abito già visto.

Una tendenza che piace anche ai sudditi britannici e non solo, attenti ai costi dello stile di vita della famiglia reale.

Una tendenza che si sta diffondendo anche sugli abiti da sposa, che non è più visto come un abito sacro da indossare una sola volta.

Alessia Marcuzzi, per esempio, ha riusato il suo abito da sposa per presentare la finale de “L’Isola dei Famosi”.

Anche pescare gli abiti dall’armadio della mamma per dar loro nuova vita, può essere considerato parte di questa tendenza green.

Come fanno già le figlie di Angelina Jolie oppure Beatrice di York che in occasione delle sue nozze ha riutilizzato un abito appartenuto a sua nonna, la regina Elisabetta.

Un’abitudine rivoluzionaria che potrebbe persino salvare il nostro pianeta.

Alcune star hanno riciclato l’abito di due red carpet fa, si può essere bellissime e far del bene all’ambiente, anche affittando un vestito o comprandone uno vintage.

Sopratutto durante la pandemia, alcune persone ancora incerte e restie a questa nuova tendenza, si sono avvicinate all’usato come opportunità di risparmio.

La ri-circolazione di un abito ci rende più consapevoli del valore delle vecchie cose.

Usato e vintage è trendy persino tra chi potrebbe permettersi altro, a dimostrazione che è diventata un’inclinazione dell’animo e uno stile di vita.

In un’intervista a Vogue Angelina Jolie ha confessato:” Investo in pezzi di qualità e poi li indosso fino alla morte. Stivali, un cappotto, una borsa preferita non cambio le cose spesso. Godersi i tuoi pezzi vintage, se li hai, e riscoprire alcuni negozi vintage sembra parte della strada da percorrere per la sostenibilità”.

Ormai anche in televisione spopolano campagne pubblicitarie sulle app del momento: Vinted, Depop, Subito per vendere e comprare vestiti di seconda mano a livello internazionale.

di Virginia D’Amico