Articoli

microblading

Microblading: cos’è, come si esegue. Il video

Il microblading è una tecnica di trucco permanente che dona un effetto super realistico. Tramite lo studio delle proporzioni si delinea una forma in armonia con il viso stesso e all’interno vengono tatuati tanti piccoli peli, uno ad uno.

“Andando ad inserire i pigmenti nell’epidermide, attraverso delle piccole incisioni, che sono riassorbibili e biodegradabili, il microblading rivoluziona completamente la fisionomia del viso, rendendo le tue sopracciglia di nuovo folte e luminose”, ci spiega Valeria Toscanelli, giovane esperta dermopigmentista.”In questo modo si va a costruire l’arcata ridisegnando le sopracciglia da sotto la pelle”.

“È l’ideale per chi non solo purtroppo a causa di fattori esterni ha perso completamente tutti i peli dell’arcata sopraccigliare, ma anche per chi desidera avere delle sopracciglia definite ma estremamente naturali”. Una seduta di microblading sopracciglia dura dai 40 ai 90 minuti, il risultato finale dai 6 ai 12 mesi.

In particolare, il microblading è utile nei seguenti casi:

  • Sopracciglia rade,
  • Per Coprire cicatrici presenti nella zona sopraccigliare
  • Per chi presenta buchi dove i peli hanno smesso di crescere (effetti Pinzetta)
  • Se le due sopracciglia non sono simmetriche tra loro
  • Se si è stufi di disegnare le sopracciglia ogni mattina con le matite tradizionali

tatoo tatuaggio moda

Ora vanno di moda i tattoo di famiglia

Qualcuno pensa che i tattoo siano nella loro fase di declino: troppi tatuati in giro, c’è sovraesposizione. In realtà non è così.

Il tatuaggio sta vivendo un nuovo momento di gloria.

Certo, qualche pentito c’è e ne è la riprova la lunga fila di attesa di alcune cliniche estetiche in over booking anche di due anni per la rimozione. Le mode, si sa, a volte stancano: su un campione di 10mila partecipanti a un sondaggio, ben il 17,2% ha dichiarato di voler rimuovere il proprio tatuaggio e di questi il 4,3% lo ha già fatto. In principio, fu Angelina Jolie a far rimuovere il nome dell’ex marito Billy Bob Thornton. Poi, venne Johnny Depp con il nome dell’ex moglie Amber Heard e poi i “disaccoppiati coscienziosi” Gwyneth Paltrow e Chris Martin che, una volta lasciatisi, hanno deciso di spazzare via anche l’ultimo residuo di inchiostro dalla pelle. Loro sono solo alcuni dei “pentiti del tatuaggio”, che in questo caso, in seguito a una rottura amorosa, hanno deciso di rimuovere i segni sulla pelle.

Ma per uno che rimuove, qualcun altro aggiunge: prendi un Achille Lauro che rilancia la moda di tatuarsi in faccia (antesignano fu l’ex pugile Mike Tyson che in tempi non sospetti si fece tatuare un Moko tribale sulla parte sinistra del volto) o i Ferragnez che a febbraio a Los Angeles si sono tatuati il loro Leone, raffigurato a mo’ di putto. O sempre Angelina Jolie  che ha raffigurato sulla pelle niente meno che le coordinate GPS dei luoghi di nascita dei figli. David Beckam, che ne ha addirittura 18, sfoggia sull’avambraccio un magnifico angelo-guardiano, che vigila sui tre figli Brooklyn, Romeo e Cruz. Robbie Williams ha un bell’orsacchiotto, omaggio speciale per la figlia Teodora Rose. Johnny Depp ha invece optato per tre cuori rossi, tre tatuaggi dedicati alla famiglia. Simona Ventura ha tatuato le iniziali del suoi figli sul polpaccio, Anna Tatangelo ha fatto un tattoo con il nome del figlio sul retro del collo, Ascanio Pacelli ha scelto due cuori sul petto e ha completato il tatuaggio con i nomi dei figli, Matilda e Tancredi, completato dalle loro date di nascita.

E’ indiscusso che negli ultimi anni ci sia stato un boom di tatuaggi di ‘famiglia’, dove anziché il nome dell’amato/a sono valorizzati i membri di un clan famigliare, animali compresi.

Ce n’è per tutti i gusti, dalle linee più sottili e discrete a disegni più vistosi ma d’effetto. Oltre all’albero genealogico, i genitori che amano i tatuaggi scelgono di celebrare il legame con i membri della propria famiglia tatuando i nomi dei figli e i propri, oppure le iniziali di tutti, o particolari che simboleggiano i vari membri. Alcuni scelgono invece l’animale preferito e si fanno tatuare una famiglia intera della specie, come per esempio alcuni elefanti in fila che si tengono per la coda.

Noi abbiamo scelto quello di Vanessa Incontrada con un tatuaggio dedicato al figlio, un disegno stilizzato di una madre che prende per mano il suo bambino con un palloncino a forma di cuore.