Non solo kilt scozzese: il TARTAN o scozzese come lo chiamiamo noi torna prepotentemente nella sua versione più classica, con un tocco di rosso sempre presente. La fa da padrone nelle nuove collezioni di Burberry, Dior e Richard Quinn.

La parola tartan indica il caratteristico disegno quadrettato generalmente riprodotto su un tessuto di lana: si tratta di un disegno a riquadri spezzato da righe di vario colore, nel quale il modulo decorativo, chiamato quadro è creato ripetendo la stessa sequenza di strisce e linee colorate nel senso dell’ordito e della trama. Se ne conoscono decine di varianti. All’origine era fatto esclusivamente con filati di lana cardati, poi anche pettinati, e in seguito fatto anche con filati di seta, di cotone e fibre artificiali. Si tratta forse del tessuto più conosciuto al mondo ed è così strettamente legato agli avvenimenti storici e alla cultura della Scozia da rappresentarne la stessa identità nazionale, i cui disegni servivano a distinguere i 33 clan situati nelle Highlands.