Nato a inizio Novecento, questo modello di scarpa è un’icona di stile che ha conquistato le star di tutti i tempi ma soprattutto non passano mai di moda. E oggi è più attuale che mai in stile sixties, reinterpretata in chiave contemporanea.

Ebbene lasciatevi tentare da queste scarpe simpatiche, femminili e molto di tendenza. Le Mary Jane sono il must have del momento. Hanno sfilato sulle passerelle primavera estate 2019 di Prada e di Miu Miu, di Marni e di Burberry, di Dolce & Gabbana e Vivienne Hu e poi nelle collezioni di Bora Aksu e di Erdem.

La Mary Jane è una scarpa classica solitamente con tacco midi, punta arrotondata e cinturino alla caviglia o sul collo del piede, ma le varianti sono infinite. Secondo la leggenda tutto nasce a inizio Novecento, quando sul New York Herald compare il fumetto Buster Brown in cui la protagonista è una ragazza di nome Mary Jane che indossa scarpe basse con il cinturino. Da questo momento in poi la moda e il cinema subiranno a oltranza il fascino evergreen di questo modello, che si diffonde grazie anche ai film degli anni Venti e Trenta (con l’amatissima Shirley Temple che le indossa sempre) e verrà interpretato in mille modi dagli stilisti di tutte le epoche: da Chanel a Saint Laurent, da Dior a Mary Quant, per arrivare a Prada e ai suoi contemporanei.

Ma come si indossa la scarpa Mary Jane?

Da portare abbinata al classico gambaletto bianco alto fino al ginocchio, in versione velata o coprente ma comunque in tonalità a contrasto. Con pantaloni Capri che lasciano bene in vista la caviglia oppure con l’abito corto svasato e dalle maniche tre quarti in perfetto stile old school, sulla scarpa con cinturino che viene indossata però sulla gamba nuda. O ancora accostata alla gonna dritta midi con il tocco glam del chiodo senza maniche.

Insomma c’è da sbizzarrirsi per sentirsi al contempo un po’ scolaretta bon ton e un po’ monella.