Tutto lo charme in Laguna

elodie venezia

Lo charme in Laguna. Vediamo gli abiti più ammirati al Festival del cinema di Venezia.

Tilda Swinton, protagonista del film “The Eternal Daughter”, è apparsa magnetica e un po’ punk. Il suo look ha attirato l’attenzione di tutti: capelli color giallo canarino, con un abito cucito addosso per lei dal suo amico stilista Haider Ackermann, un abito color glicine dalla semplicità assoluta, un abito senza tempo.

Cate Blanchett è stata originale sul tappeto serale della seconda serata del Festival di Venezia: un abito floreale molto chic, molto romantico, una creazione di Schiaparelli Couture, morbidi pantaloni a zampa e un bustino, per terminare con una decorazione floreale.

Elodie ha stregato tutti in veste di attrice in “Ti mangio il cuore”, ancora una volta ha dimostrato la sua capacità innata di interpretare diversi stili risultando sempre molto convincente. La cantante ha indossato un abito di Valentino Couture molto elegante con un corpetto nero a forma di cuore costellato di brillanti e un lungo strascico nero, capelli raccolti e strepitosi orecchini Cartier.

Greta Ferro ha conquistato tutti con il suo abito in velluto con top in tulle della collezione Privè di Giorgio Armani. Molto seducente.

Quest’anno molte celebrities hanno optato per i nude look e le trasparenze come l’attrice Laura Chiatti con il suo abito bustier trasparente di Dolce & Gabbana, lasciando tutti senza fiato. Un favoloso abito nero con scollatura a cuore, una lunga gonna leggerissima e trasparente, abbinato a dei sandali gioiello neri e altissimi.

Anna Foglietta sorprende tutti con una classica camicia bianca da uomo, un capo classico capace di adattarsi al glamour di uno degli eventi più attesi della stagione. Un look firmato Valentino: una camicia oversize dentro una lunga gonna a sirena nera, le maniche rimboccate e un paio di bottoni slacciati che mostrano il décolleté. Scarpe in raso di Jimmy Choo e gioiello argento, un look semplice ma di grande effetto.

L’attrice Penelope Cruz, ormai una habitué in Laguna, protagonista del film italiano “L’immensità” di Emanuele Crialese, ha dato una lezione di eleganza. Ha sfoggiato un lungo abito nero con motivi floreali rosa firmato Chanel. Sulla schiena, una lunga fila di bottoni che partiva dal collo e arrivava all’altezza dei fianchi a chiudere l’abito.

Chapeau alla madrina del Festival, Rocio Morales con dei look davvero impeccabili, firmati Giorgio Armani. Sul red carpet non sbaglia un colpo, sfoggiando un abito lungo senza spalline di Armani Privè black & white, con uno scollo profondo, impreziosito da una cintura fiocco in vita. Elegantissima e super chic, di certo non ha deluso le aspettative.

Print Friendly, PDF & Email