Il Classic Blue è stato scelto come colore dell’anno Pantone 2020 e ora, guardando all’autunno alle porte, dimenticate i colori della terra, i toni neutri e gli accostamenti minimal: quest’anno è un’esplosione di colori inaspettati, vivaci e brillanti. Lo dice Pantone, che nella sua Autumn/Winter Color Palette, ha inserito tra le tinte più gettonate il blue bird, il lupine e il celery: ovvero, il turchese, il lilla e il giallo chiaro. Un esempio su tutti? Il brand Jacquemus, che all’interno della collezione autunnale ha lanciato una nuova versione della sua it-bag nei  tre colori dettati da Pantone.

 

Non a caso, tutte e tre le nuance hanno una connotazione spiccatamente positiva: il giallo è un vero e proprio “booster” energizzante, il turchese unisce l’effetto calmante del blu e l’allegria del mare, mentre il lilla, come tutti i colori pastello, rimanda alla spensieratezza degli anni ’50 e dell’infanzia».

C’è lo zampino di Instagram. La virata della tradizionale gamma cromatica autunnale risponde anche a una tendenza più generale: l’effetto Instagram, che con le sue immagini brillanti ha contribuito a plasmare la nostra predilezione per i toni saturi e iper pigmentati, indipendentemente dalla stagionalità. E lo conferma un recente studio della Queen Mary University of London, che ha sancito l’entrata del turchese e del lilla tra i colori “primitivi”, ovvero i colori che vengono universalmente riconosciuti a prima vista, insieme, a bianco, nero, giallo e verde.

Come si usano. La prima regola è scegliere materiali autunnali come velluto, pelle o paillettes: esaltano la lucentezza e l’iridescenza delle cromie e allo stesso tempo evitano la sensazione “fuori stagione”. Il jolly della nuova tendenza? È facile da declinare: turchese, lilla e giallo si sposano bene con toni neutri tradizionali, dal bianco al grigio chiaro, e basta qualche singolo pezzo per un look trendy e per ottenere un immediato “effetto-luce”.