Versace porta Fashion Nova in tribunale. La griffe italiana in orbita a Capri Holdings ha depositato una denuncia presso il Tribunale di New York accusando il player americano del fast fashion di aver copiato “i suoi più celebri e riconoscibili design, segni distintivi, simboli e altri elementi protetti (da copyright, ndr)”, stando a quanto recita il documento, riportato da The Fashion Law.

In particolare, la casa di moda accusa il retailer di aver copiato la stampa ‘Barocco – 57’ e il noto ‘Jungle Dress’, indossato per la prima volta da Jennifer Lopez ai Grammy Awards del 2000 e recentemente ri-sfoggiato dalla stessa celebrity in chiusura della sfilata di Versace di settembre. Oltre ad esse, Fashion Nova avrebbe riprodotto “violando la legge federale sul copyright” anche le stampe ‘Pop Hearts’ e ‘Greca’, associate al marchio Versace in tutto il mondo.

“La capacità di Fashion Nova di sfornare così rapidamente nuovi capi di abbigliamento – recita la denuncia, ripresa dalla testata – è dovuta in gran parte alla sua volontà di copiare i disegni, i marchi e i simboli di noti designer e di speculare sui loro sforzi creativi per rafforzare i propri risultati”.

Nel riprodurre design, stampe e motivi  “fortemente simili” a quelli di Versace, in violazione dei copyright registrati dalla griffe, Fashion Nova avrebbe “aumentato la probabilità che i clienti siano confusi”, credendo che i prodotti del retailer siano “fabbricati, autorizzati da, o, in qualche modo, associati a Versace”.

Tenendo conto dei precedenti “atti illeciti”, che hanno “danneggiato irreparabilmente il marchio Versace e le sue buone intenzioni nei confronti dei consumatori”, la casa di moda è in cerca di “risarcimenti pecuniari con una somma da stabilire al processo e un provvedimento ingiuntivo”, per “porre fine all’ultimo sfacciato tentativo di Fashion Nova di copiare il lavoro di un altro designer famoso in tutto il mondo”.