Hai una vecchia borsa di lusso di cui vuoi liberarti? Ora puoi rivenderla su Farfetch che, in cambio, ti darà dei crediti spendibili sulla piattaforma. Farfetch Second Life è l’ultimo progetto della celebre piattaforma e-commerce, nato in vista della nuova strategia che punta alla sostenibilità. Il servizio permetterà ai clienti di vendere borse vintage e second-hand. Ma la particolarità è che il venditore non dovrà attendere la vendita della it bag. Si riceveranno infatti immediatamente dei crediti spendibili sull’e-store.

Il processo è semplice: basterà caricare sulla piattaforma delle foto di ciò che si vuole vendere e, entro due giorni lavorativi, verrà comunicato il valore dell’articolo. Una volta accettato, il consumatore invierà la propria borsa (tramite un corriere gratuito) e, verificata l’originalità, riceverà i crediti corrispettivi spendibili sulla piattaforma. In questo modo, non solo una ‘vecchia borsa’ potrà tornare alla vita, ma chi la vende non dovrà aspettare che qualcuno gliela compri (dal momento che riceve i credit direttamente dalla piattaforma) e Farfetch potrà contare su un cliente assicurato.

Il servizio, in una forma pilota focalizzata sulle borse, verrà fatto partire, per il momento, nel Regno Unito. Per il futuro, il retail conta di ampliare il servizio sia a livello geografico sia di categoria di prodotto.

Farfetch, sul proprio sito, conta già una sezione dedicata al vintage.