Moda, HUMANA: la crescita dell’usato e un nuovo approccio al consumo

HUMANA

Giovane, informato, sensibile ai temi del climate change, dell’inclusione sociale: è questo l’identikit del consumatore moderno.

Indice

I giovani sono oggi più consapevoli in tema di sostenibilità e quando acquistano un capo mettono al primo posto qualità e sostenibilità. L’industria tessile è un settore altamente inquinante e comporta un elevato consumo di risorse.

Il caso: l’esperienza solidale di HUMANA People to People Italia

Se la tendenza di crescita del mercato dell’usato è un fenomeno confermato su scala globale, anche l’Italia non fa eccezione. Sulla base delle esperienze nordiche e anglosassoni dei charity shop, anche nel nostro Paese si sta diffondendo questo genere di negozi. Un esempio è la ormai sempre più affermata rete di punti vendita di HUMANA People to People Italiaorganizzazione umanitaria impegnata nella raccolta di indumenti usati il cui ricavato è impiegato per progetti solidali in Paesi in via di sviluppo. In Italia, infatti, HUMANA ha una catena di negozi di abiti vintage e usati attiva ormai da oltre 10 anni – rispettivamente HUMANA Vintage Italia e HUMANA Second Hand Italia –, in anticipo sulle nuove tendenze e sul comportamento di acquisto degli italiani.

Una scelta di capi selezionati, irripetibili perché pezzi unici: dalle camicie anni Sessanta, alle borse, alle giacche, ai maglioni fino ai jeans a vita alta che inevitabilmente richiamano gli sfavillanti anni Novanta, la gamma di scelta è piuttosto varia arrivando a includere anche abiti di pregio realizzati con stoffe di prima qualità.

L’appassionato di moda, curioso e attento ad approfittare dell’offerta, si ritrova così immerso tra oggetti di culto, nel personale processo di creazione dell’agognato outfit perfetto. Ogni pezzo arriva sugli scaffali di HUMANA dopo un’attenta selezione e un processo di igienizzazione. È così che un piccolo tempio della moda vintage si riempie di umanità, dimostrando come l’infaticabile ricerca del proprio stile personale possa coniugarsi perfettamente con una spesa contenuta e con la possibilità di offrire un grande aiuto con un piccolo gesto.

Vale a dire: bene se l’acquisto è sostenibile e rispettoso dell’ambiente, meglio ancora se è anche solidale.

Se vuoi vedere altri articoli simili a Moda, HUMANA: la crescita dell’usato e un nuovo approccio al consumo Entra nella categoria Attualità.

Articoli correlati

Go up