Spring Summer 2023, “La Fil D’Or” di Armani, il Re dell’eleganza

armani spring summer 2023

Leggerezza, luminosità e raffinatezza sono questi gli aggettivi che possiamo usare per descrivere i capi della nuova collezione “La Fil D’Or”.

Un filo che tiene insieme dentro e fuori, perché Re Giorgio è convinto che “ciò che è bello a vedersi rende belli anche dentro”.

Una collezione che tiene fede alla tradizione Emporio Armani, che lavora da sempre, a differenza di altri brand, entro il suo canone, preciso, riconoscibilissimo e impeccabile.

Le silhouette sono morbide e fluide, ci sono bluse e top a rete, gonne a pareo, foulard dai tessuti impalpabili, che si indossano sotto a giacche altrettanto fluide.

I tessuti sono a dir poco cangianti.

L’oro è l’assoluto protagonista della collezione, insieme al blu, al viola, al verde acqua colori usati per contrastare tonalità definite come il nero, il bianco ghiaccio e il grigio antracite.

Oltre ai capi monocolore, non mancano le creazioni con motivi geometrici e floreali, quest’ultimi delicati come acquerelli.

I look con i pantaloni hanno la meglio nella collezione, sono pantaloni che accarezzano il corpo con estrema leggerezza, un vero tripudio di eleganza, per un look estremamente chic.

Non mancano le trasparenze per impreziosire i tessuti con paillettes, che si indosseranno sia di notte che di giorno.

La canotta compare come elemento dettaglio del vestito.

Nei soprabiti troviamo riferimenti alla cultura indiana e orientale, ma sempre nell’ottica del rigore.

A fare da cornice alla passerella i bagliori dell’oro, i colori del deserto, le canne di bambù, il fruscio degli abiti luccicanti.

Molti gli accessori, come gli occhiali e i baschi, che occupano un posto speciale.

La collezione rimane fedele alla sua visione di eleganza e raffinatezza, che lo rende unico nel mondo della moda.

Queste le parole dello stilista alla stampa prima dello show:

“Sono innamorato del mio lavoro, delle belle donne vestite bene e con eleganza perché hanno la consapevolezza di essere un buon messaggio nel mondo. Questa è una collezione ispirata a un modo di essere, proiettato ad altri mondi che si declinano con il mio mondo. Ci sono gonne e pantaloni che ho disegnato 25-30 anni fa: quindi la formula sono i pantaloni che sembrano gonne e gonne che sembrano pantaloni: mentre qualche anno fa sarebbe stato anacronistico mettere la paillette di giorno. Saper portare bene le cose difficili”.

“Per una donna, impiegare del tempo per truccarsi, vestirsi, insomma per quello che si dice mettersi in ordine non vuol dire sprecare tempo. E più ci si dedica, meno tempo si impiega a compiere tutte le operazioni”.

Chapeau Re Giorgio, il Re dell’eleganza suprema.

Print Friendly, PDF & Email