First sight, la collezione Primavera Estate 2023 di Alexander McQueen

alexander mc queen londra (1)

Nel cortile della Frieze Art Fair, a Londra, più precisamente sul Tamigi, è andata in scena la collezione Primavera Estate 2023 di Alexander McQueen, in una cupola trasparente simile a una bolla.

Una sfilata rimandata per via della morte di Queen Elizabeth, una decisione molto sentita, visti i legami con la famiglia reale, soprattutto con Kate Middleton, ricordiamoci, che il suo abito da sposa è firmato proprio Alexander McQueen.

Sarah Burton, direttrice creativa del brand, propone una nuova visione sulle forme femminili, una silhouette nuova, si passa ai cut-out, tradotto dall’inglese significa fuori dal taglio.

Il cut-out è un vero e proprio modo di vestire, uno stile, insomma, si riferisce a tutti quegli abiti che presentano in zone del corpo parti scoperte, che lasciano intravedere la pelle nuda.

Spazio, quindi, a giacche sliced, come le definisce la Burton, tagliate e vestiti dai tagli orizzontali.

I blazer sono protagonisti di questa sfilata, profondi scolli a V invitano alla scoperta della sensualità, lasciando intravedere alcune parti del corpo.

La palette dei blazer va dal nero al bianco, passando per il blu, molto energico e il rosso intenso.

Si indossano in look monocromatici, con pantaloni tono su tono, alcuni blazer interpretano il concetto del tailleur classico, altri lo rielaborano in chiave contemporanea attraverso elementi cut-out, all’altezza dei fianchi e dei gomiti.

La collezione si ispira alla pittura fiamminga, in particolare l’opera del pittore Hieronymus Bosch. Non a caso la stampa proposta dalla direttrice creativa è l’occhio, simbolo dell’umanità e specchio dell’anima.

E’ proprio la raffigurazione dell’occhio, iridi e pupille, per la precisione, appaiono su abiti drappeggiati, bustier e tute.

Ci sono anche altre proposte: abiti romantici, capispalla in tulle, il denim, le jumpsuit aderentissime che richiamano la pittura fiamminga, completi total black molto sexy, con pantaloni a vita bassissima e giacche con spalle pronunciate lasciando scoperto il seno.

Naomi Campbell è stata la star della sfilata di Alexander McQueen, è lei la vera regina della passerella, che sfila con una tuta ricoperta di microcristalli e tagli cut-out.

Sul body campeggia una pupilla ingrandita tanto da sembrare un disegno fiammeggiante. Per l'occasione la top model ha rinunciato alla famosa chioma liscissima e ha sfoggiato una cascata di ricci fitti: una vera leonessa, in passerella e fuori.

Una collezione piena di sensualità, futurismo, romanticismo dove l’alta sartorialità è perfetta anche sui capi scomposti.

Gli abiti sono stati disegnati per una donna forte, piena di fascino capace di indossare fascianti tubini, abiti bustier in pelle e tute molto aderenti, che rivelano parti del corpo.

 

Se vuoi vedere altri articoli simili a First sight, la collezione Primavera Estate 2023 di Alexander McQueen Entra nella categoria Sfilate.

Articoli correlati

Go up